agosto 2, 2010

Bollywood

Ascolta con webReader

L’ascesa di Bollywood nel circuito cinematografico mondiale è sotto gli occhi di tutti. Persino “Mamma Rai” se n’è accorta, ritagliando ogni sabato sera uno spazio estivo per gli autori indiani. Purtroppo, però, dopo l’infelice titolo adottato in occasione della rassegna dell’anno passato (“Amori con…turbanti”), il servizio pubblico ha misteriosamente deciso di tagliare musiche e danze che rappresentano al meglio la cultura d’origine di quella realtà, svuotando in parte di significato le opere che vengono trasmesse in prima visione durante questa stagione. Intanto, in Pakistan, è stata proibita la proiezione dell’ultimo film di Abhishek Sharma. L’ironia su Bin Laden poteva causare problemi d’ordine pubblico. Una risata seppellirà al Qaeda?