novembre 18, 2011

Inno alla gioia, silenzio di tomba

Ascolta con webReader

David Brooks torna alla carica sulla difficile situazione europea. L’economia, la crisi di fiducia, la messa in discussione di un progetto politico, sono tutti elementi che derivano – secondo l’autore – dagli impedimenti intrinseci al progetto comunitario. Le responsabilità vanno suddivise equamente tra una classe politica inadatta a gestire macroprocessi talmente complessi e un certo modo di concepire la sfera pubblica in forma tecnocratica. Nessuno attacco a Mario Monti, intendiamoci, onde evitare refusi cialtroni e padani, ma una critica esaustiva a “uomini grigi ed arroganti che hanno creduto di poter essere gli ingegneri della società, ignari della storia, della lingua, della cultura, dei valori e dei luoghi”. In altri termini: «It was easy to be European when it didn’t cost anything. When sacrifices are necessary, the European identity dissolves away».

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Digg
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Segnalo
  • Diggita
  • Wikio IT
  • FriendFeed
  • Twitter
  • Live
  • Buzz
  • oknotizie

Comments are closed.